LIEBSTER AWARD - Conosciamoci meglio!

sabato, giugno 25, 2016


Liebster Award


Cosa è il "Liebster Award"? Un premio assegnato da un blogger ad un altro, un gesto di apprezzamento e di supporto. Io la trovo un'iniziativa molto interessante, nonché un'occasione per conoscersi e conoscerci meglio.
Sono stata nominata da Ilenia, ho scoperto il suo blog, Blueberry Stories, recentemente e lo trovo molto piacevole da leggere e ricco di belle foto. Grazie Ilenia per la nomina!

Le regole sono queste:
1) Scrivere un post sul Liebster Award, comprese le regole, non dimenticando di inserire il logo del premio.
2) Ringraziare chi ti ha nominata.
3) Rispondere alle 11 domande che la persona che vi ha scelto ha formulato per voi.
4) Nominare a tua volta altri blogger (5-11) che apprezzi e porre loro 11 domande, inerenti i viaggi e il blog.
5) Informare i blogger di questo premio.


Ecco qui le mie risposte :)

1. Qual è il dolce più buono che tu abbia mai assaggiato all’estero?
Il dolce più buono assaggiato finora all'estero è un dolce austriaco, il  "Mohr im Hemd", letteralmente "moro in camicia". Si tratta di una sorta di tortino di cioccolato, il cui impasto prevede anche l'aggiunta di pane grattugiato, zucchero, tuorlo d'uovo, mandorle e vino rosso, ricoperto di cioccolata calda e decorato con panna montata. Il moro è dunque il tortino e la camicia è la panna montata che lo avvolge come una sorta di colletto, appunto, della camicia.
La composizione del piatto è molto elegante e il gusto è squisito!

2. Qual è la prima cosa che fai quando arrivi in un paese straniero?
Appena arrivo in un paese straniero, il mio sguardo cerca di cogliere quanti più dettagli possibili di ciò che mi circonda. Inizio la mia attività di esplorazione e scoperta, mente aperta e occhi attenti e pronti a essere illuminati di bellezza, fino alla fine del mio viaggio e anche oltre.

3. C’è un momento particolare che non dimenticherai mai, e che appartiene a uno dei tuoi viaggi?
Di momenti indimenticabili ce ne sono tantissimi e selezionarne solo uno è stato complicato.
A 16 anni partii con mia mamma e il gruppo escursionistico di cui facevamo parte per i Pirenei Orientali. Il viaggio prevedeva, tra le varie attività, una splendida escursione sui Pirenei. Alloggiavamo in un accogliente hotel a conduzione familiare a ben 1130 metri d'altezza, situato in un incantevole contesto naturale. Raggiungemmo l'alloggio in auto e davanti a noi apparve una visuale incredibilmente bella. Ammirandola avvertii un tocco di nostalgia e di commozione. Guardai mia madre e dai suoi occhi capii che provava lo stesso sentimento. Lo scenario in cui eravamo ci ricordava il paesaggio nel quale si trova la casa di mia nonna, immersa nella natura, in Liguria. Le stradine strette circondate dal verde, gli alberi, le casette in pietra, la valle. Ancora oggi ne parliamo e ricordiamo quella meravigliosa sensazione.

Natura e case in pietra


4. Come preferisci viaggiare – auto, treno, nave, aereo, autobus?
Ogni mezzo ha i propri lati positivi e negativi. Poiché abito in un'isola, la Sardegna, se parto per un viaggio per una destinazione estera o nazionale, il mezzo più pratico, veloce ed economico da prendere è indubbiamente l'aereo. Dunque è anche il mezzo che prendo più spesso. Adoro osservare il panorama dal finestrino, contemplare il paesaggio, la geometria delle città, le sfumature del cielo. Tutto muta, lentamente, man mano che l'aereo sorvola la Terra. Un attimo lo sguardo si perde nelle vette innevate, l'attimo successivo in un'ampia e incantevole distesa marina. Quando mi muovo per la Sardegna, invece il mezzo scelto è quasi sempre l'auto, poiché l'isola purtroppo non è ben collegata dal punto di vista dei trasporti; in questo modo si può raggiungere qualsiasi località senza problemi, da una baia nascosta a un paesino sperduto da esplorare. Per quanto riguarda il treno, ci ho viaggiato per anni per recarmi all'Università e mi affascina moltissimo. Ricordo che adoravo abbandonare la mente nel paesaggio che mi scorreva accanto e il dolce dondolìo del treno cullava i miei pensieri.

5. Hai mai deciso di partire d’impulso, senza organizzare niente, da un giorno all’altro?
Non mi è mai capitato. Di solito prenoto sempre con almeno due mesi d'anticipo, soprattutto per una questione di prezzi dei biglietti aerei.

6. Perché hai aperto un blog?
Adoro scrivere e fotografare, e da questa passione è nata l'idea di tenere un diario virtuale, nel quale raccontare la straordinaria bellezza del mondo che ci circonda e che non dobbiamo mai dare per scontata. Nel mio blog non parlo solo di viaggi, ma anche di istanti di felicità a due passi da casa mia, donati da un tramonto dorato sul mare, una romantica passeggiata sulla spiaggia alla ricerca di conchiglie o un elegante campo di fiori.

7. Qual è la tua “città gemella”, il luogo che più rispecchia la tua personalità?
Tra le città nelle quali sono state finora, Vienna è la mia "città gemella". Una città affascinante, riservata, suggestiva, di un'eleganza raffinata, in cui si parla una lingua che amo.
Vienna ha superato qualsiasi mia aspettativa, è una città regale, ricca di musei, teatri, caffé storici, palazzi e castelli di una bellezza abbagliante, parchi incontaminati.
Se Vienna fosse un dipinto, sarebbe un'aggraziata, eterea e sinuosa fanciulla, come quelle che dipingeva uno dei miei artisti preferiti, Gustav Klimt, molte delle cui preziose opere sono conservate proprio a Vienna, la sua città natale.

Belvedere di Vienna


8. Cosa ne pensi della scelta di viaggiare in solitaria?
Penso che sia un una modalità di viaggio che può attirare o meno a seconda dell'indole della persona. Personalmente, amo condividere le emozioni, i pensieri, le gioie che vivo nel corso di un viaggio, risolvere insieme le piccole difficoltà che possono presentarsi, confrontarmi, parlare del viaggio e dell'entusiasmo che mi ispira sia prima, che durante, che dopo il viaggio stesso, quando ormai siamo tornati a casa e i ricordi iniziano a prendere forma nella testa e nel cuore.

9. Se potessi scegliere, vorresti vivere in una enorme metropoli o in una cittadina? Perché?
Se potessi, sceglierei una via di mezzo tra metropoli e cittadina. Quello che manca alla cittadina è l'amplissima varietà di eventi culturali, musicali, concerti, iniziative, occasioni di cui la metropoli è ricchissima. Quello che manca alla grande metropoli è la tranquillità, ovvero la lontananza dal caos e dal traffico quotidiano, che ovviamente possono esserci anche in una cittadina, ma in misura nettamente inferiore.

10. Dove non ti trasferiresti mai e poi mai?
Non mi trasferirei mai in un paese in cui viene negata la libertà d'espressione e il diritto all'istruzione e alla cultura. In alcuni Paesi è ancora oggi vietato ascoltare musica, leggere, avere una vita indipendente e ricca di interessi. Se vivessi in uno di questi posti, ad esempio, non avrei mai potuto scrivere questo post, in maniera libera e spontanea.

11. Sei stato in un posto che non si è rivelato all’altezza delle tue aspettative?
Finora il Mondo ha superato ogni mia più rosea aspettativa  :)


Il mio Liebster Award va a:

Travel Upside Down
Sempre in Partenza
Audrey in Wonderland
Il mondo di Futura
Travel and Marvel
Warm Cheap Trips
Sivassivà

Avrei voluto nominare più blog, ma ho notato che avevano già ricevuto diverse nomination e quindi erano sovraccarichi di domande a cui rispondere.


Per voi la mia lista di 11 domande:

1. Qual è la lezione più importante che hai imparato grazie ai tuoi viaggi?
2. Hai mai provato a cucinare un piatto straniero che hai assaggiato all'estero?
3. Ti è mai capitato di associare una città che hai visitato a una particolare canzone?
4. Qual è l'esperienza più bizzarra che ti sia mai capitata durante un viaggio?
5. C'è un film che risveglia il tuo desiderio di partire? Ce lo racconti?
6. Prima di ritornare da un viaggio, compri cartoline o souvenirs da riportare con te a casa o da donare alle persone a te care?
7. Qual'è il tuo posto preferito nella tua città o nei dintorni?
8. Hai un articolo preferito tra quelli scritti finora sul tuo blog? Raccontacelo, spiega il motivo della tua preferenza e aggiungi il link relativo.
9. La tua citazione di viaggio preferita?
10. Cosa significa per te viaggiare?
11. Quale museo ti ha affascinato maggiormente?


Non vedo l'ora di leggere le vostre risposte!

You Might Also Like

4 commenti

  1. Vienna non l'abbiamo mai vista, sinceramente non abbiamo alte aspettative a riguardo ma da un po di tempo a questo parte la cosa sta cambiando! Ci consigli di vederla quindi? :D
    Bellissime anche le altre risposte! Un bacione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ve la consiglio con il cuore, io la trovo di una bellezza incredibile.
      Inoltre, tra le 20 città del mondo in cui si vive meglio, risulta al primo posto. Io ci sono stata molte volte, anche per lavoro; posso confermare che è un gioiellino sia come meta turistica, che come città in cui vivere in pianta stabile. Buona giornata! :)

      Elimina
  2. grazie mille per questo bellissimo riconoscimento!! mi metto all'opera per rispondere alle tue domande prima possibile!
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina